Calo del desiderio femminile

Calo del desiderio femminile. Il desiderio alimenta l’intimità fisica che a sua volta alimenta la connessione, la cura e la protezione protettiva attorno alle relazioni.
  • Le relazioni intime in cui il desiderio è svanito possono assumere la forma di coinquilini o colleghi.
  • Può esserci ancora amore e un profondo legame emotivo in queste relazioni, potrebbe anche esserci ancora sesso, ma senza desiderio, il modo in cui vediamo noi stessi e sentiamo di noi stessi cambia.
  • Comprendere la natura del desiderio è la chiave per riaverlo. L’intensità del desiderio nelle relazioni diminuirà e fluirà.
  • I bambini, il lavoro, lo stress della vita, i cambiamenti ormonali e quelle tracce grigie “ma sono solo così comode pensarle come un problema” che si incollano a te in inverno hanno un modo di spegnere un pò il fuoco, ma i problemi rimangono reali.
  • L’intimità potrebbe svanire, la connessione potrebbe allentarsi e il sesso semplicemente non accade più.
  • Lentamente, la guardia protettiva attorno alla tua relazione potrebbe iniziare a sgretolarsi.
  • La stessa cosa che rende la tua relazione diversa da ogni altra relazione nella tua vita si ferma lentamente.
Puoi trascorrere del tempo con altre persone, ridere, piangere, discutere, condividere un pasto e andare in vacanza con loro ma il sesso è qualcosa che è solo per voi due, costruendo e coltivando un’intimità e una connessione condivisa tra i due e nessun altro.
Questo è il motivo per cui merita attenzione.
Lo sbiadimento del desiderio avviene lentamente. Avviene con l’aspirapolvere, la pulizia, lo stress, il lavoro, la frenesia, la familiarità, la prevedibilità e il solo tentativo di superare la giornata.
Soprattutto, si assume l’assunzione di responsabilità per le esigenze del nostro partner rispetto alle nostre.  Il desiderio svanisce quando ci disconnettiamo da noi stessi e diventiamo altruisti, che è nemico del desiderio. L’indizio è nella parola mancanza di sé. È impossibile accendere il desiderio se non siamo lì per accenderlo.
Il desiderio quindi non riguarda ciò che fa il nostro partner, ma ciò che facciamo e la connessione che abbiamo con noi stessi.
Riguarda uno spazio psicologico in cui andiamo durante l’intimità, in cui siamo con un’altra persona ma in grado di lasciar andare la responsabilità di quella persona e impegnarci completamente con noi stessi: i nostri bisogni fisici, i nostri bisogni sessuali, le nostre fantasie.
Diventiamo egoisti “l’egoismo” nel miglior senso della parola. Ci presentiamo completamente. Siamo pienamente disponibili per noi stessi e questo è fondamentale per il desiderio di prosperare.

Cosa devi sapere sul desiderio. Calo del desiderio femminile.

Calo del desiderio femminile. Sappiamo che il desiderio nelle relazioni a lungo termine comporta due bisogni che si spingono l’uno contro l’altro. Da un lato, abbiamo bisogno di sicurezza, familiarità e prevedibilità. Ma abbiamo anche bisogno di avventura, imprevedibilità, mistero e sorpresa.

Dobbiamo sentirci al sicuro in una relazione non possiamo costruire intimità e vicinanza senza di essa. Dobbiamo sentirci come se la relazione avesse un potere permanente e che la persona che amiamo non stava per uscire.

Abbiamo bisogno di un senso di familiarità e prevedibilità. Dobbiamo sapere cosa succede quando ci mettiamo in contatto e abbiamo bisogno di un’idea di dove sia diretta la relazione.

Ma abbiamo anche bisogno di avventura e divertimento. Per quanto abbiamo bisogno di prevedibilità, abbiamo anche bisogno di mistero e sorpresa.

Per quanto abbiamo bisogno di sicurezza e protezione, abbiamo bisogno di avventura e rischio. È come sentiamo i confini di noi stessi e impediamo a noi stessi e al nostro rapporto di ristagnare.

Il problema è che chiediamo tutto questo da una sola persona. È molto. Desideriamo un partner prevedibile e sicuro di cui possiamo fidarci e vogliamo un amante appassionato e passionale.

Vogliamo essere in una relazione in cui sentiamo un senso di appartenenza, ma vogliamo espandere la nostra identità. Vogliamo sentirci al sicuro, ma vogliamo l’eccitazione e la crescita che derivano dalla vacillazione con le dita dei piedi ai margini dell’imprevedibilità.

Perché il desiderio svanisce. Calo del desiderio femminile.

Calo del desiderio femminile. C’è una differenza tra amore e desiderio. Amare è avere, desiderare è volere.

Nell’amore sentiamo l’avere, la vicinanza, l’appartenenza. Il bisogno è soddisfatto e c’è una sicurezza nel sapere che non se ne andrà che è sicuro e stabile. Lo vogliamo dall’amore. Vogliamo:

  • Sentire che è sicuro lasciarsi andare, che saremo ricevuti e non lasciati esposti.
  • Avere la persona che amiamo.
  • Essere fisicamente vicini, come in nessuna distanza tra di noi.
  • Conoscere l’altro, avere familiarità e sentirne il calore.
  • Sentirci confortati dalla loro vicinanza fisica.

Ma nel desiderio, vogliamo qualcos’altro qualcosa d’imprevedibile e sconosciuto. Vogliamo l’eccitazione che deriva dalla ricerca e dalla scoperta che quello che stiamo cercando è stato anche a cercare noi.

Vogliamo l’eccitazione che deriva dal mistero, dall’incertezza e dall’imprevedibilità di ciò.

Le qualità di una relazione che fa crescere l’amore reciprocità, protezione, sicurezza, prevedibilità, protezione, responsabilità dell’altro sono le stesse cose che soffocheranno il desiderio.

La mente desiderante non è necessariamente politicamente corretta, ma è eccitante e meritiamo di sperimentare.

Il desiderio arriva con una serie di sentimenti che farebbero sussultare il nostro sé quotidiano e socialmente appropriato con l’inadeguatezza di tutto gelosia, possessività, cattiveria, potere, egoismo.

Troppo spesso, le stesse cose che accendono la nostra sessualità e il nostro desiderio tra le lenzuola sono le stesse cose contro cui spingeremo una volta che il letto sarà fatto.

Facciamo l’errore di non chiedere ciò che potrebbe alimentare il nostro desiderio perché lo confondiamo con l’egoismo. Quindi invece agiamo da un luogo di altruismo. Il problema è che ciò può far morire di fame il nostro desiderio.

Il desiderio per sua stessa natura è egoistico ma il miglior tipo di egoismo ha la capacità di rimanere in sintonia con se stessi, pur essendo con un altro.

Ora la parte buona. Come riaverla?

Il segreto da desiderare sta nel riuscire a rimanere in contatto con la parte di noi stessi che è potente, passionale, giocosa, sexy, misteriosa, egoista, ma anche capace di essere generoso, premuroso, socialmente appropriato, responsabile e rispettabile.

C’è un tempo e un luogo in cui impegnarsi pienamente con noi stessi in modo che possiamo essere consapevoli e soddisfare i nostri bisogni sessuali e sentire i sentimenti che provengono dal desiderio. C’è un tempo per mettere da parte la nostra parte responsabile e altruista e sperimentare al massimo il nostro sé desiderante.

Bisogno e desiderio non possono esistere insieme. Nulla ucciderà il desiderio più rapidamente del bisogno. Nessuno verrà eccitato da qualcuno che ha bisogno di loro o che si aspetta da loro come loro custode.

Nelle relazioni, più diventiamo connessi, più diventiamo responsabili e meno riusciamo a essere egoisti a lasciar andare in presenza di un altro. Nel tempo perdiamo la connessione con la parte di noi stessi che sperimenta il desiderio.

Il desiderio implica lasciarsi andare abbastanza da poter fantasticare, immaginare, essere completamente nella nostra testa e nel nostro corpo pur essendo con un altro, ma non responsabile di un altro.

Implica avere la sicurezza di spostare l’attenzione dal nostro partner a noi stessi per prenderci cura dei nostri bisogni sessuali e confidare che la relazione sarà ancora lì quando saremo pronti a tornare.

Calo del desiderio

Desiderio, sesso e intimità fisica valgono la pena e non dovrebbero mai essere considerati come bonus extra. Sono il battito cardiaco delle relazioni e la linfa vitale della connessione e dell’intimità. Meritiamo di sperimentare il desiderio al massimo. Lo meritiamo per noi stessi e per i nostri rapporti.

Pronta a fare i passi successivi?

Servizi mirati – Strumenti esclusivi – Rapporto personalizzato
+39 3775258604
Inizia il tuo cambiamento

Dichiarazione di non responsabilità: le informazioni contenute nelle mie pagine sulla salute sono intese solo come guida informale e non devono essere trattate come sostituti di una consulenza medica. Ti consiglio a consultare il tuo medico di famiglia prima di intraprendere qualsiasi trattamento se hai problemi di salute  e/o stai assumendo farmaci. In modo che medico o lo specialista escluda problemi organici.

Leave A Comment

Altri Articoli del Blog